Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

PROBLEMI DI SALUTE NELLA CRITICITA' VITALE

Oggetto:

PROBLEMS OF HEALTH IN LIFE-THREATENING CONDITIONS

Codice attività didattica
MED3171
Docenti
Dott. Giovanni Borrelli (Docente Responsabile del Corso Integrato)
Dott. Agnese Ghigo (Docente Titolare dell'insegnamento)
Dott. Marco Leopardi (Docente Titolare dell'insegnamento)
Dott. Mattia Cravino (Docente Titolare dell'insegnamento)
Claudia Bondone (Docente Titolare dell'insegnamento)
Corso di studio
[f070-c717] INFERMIERISTICA PEDIATRICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI INFERMIERE PEDIATRICO)
Anno
3° anno
Periodo
Primo semestre
Tipologia
Di base
Crediti/Valenza
5
SSD attività didattica
MED/33 - malattie apparato locomotore
MED/38 - pediatria generale e specialistica
MED/41 - anestesiologia
MED/45 - scienze infermieristiche generali, cliniche e pediatriche
Erogazione
Mista
Lingua
Italiano
Frequenza
Obbligatoria
Tipologia esame
Scritto
Prerequisiti

Conoscenze degli anni precedenti (anatomia, fisiologia, ecc).

Knowledge of previous years (anatomy, physiology, etc).
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

  • Conoscere le patologie più frequenti in pediatria di urgenza e in rianimazione, i sistemi di monitoraggio, le procedure e i presidi necessari ad assistere un bambino critico, i protocolli terapeutici delle principali patologie acute, il funzionamento dei presidi di ventilazione utilizzati.
  • Far acquisire le nozioni base del trattamento delle fratture in età pediatrica. 
  • Descrivere i concetti di area critica, aspetto organizzativo.
  • Descrivere gli elementi fondamentali sulla normativa vigente in Italia, relativa al Sistema di Emergenza Sanitaria.
  • Descrivere l'organizzazione del Sistema 118, il Dipartimento di Emergenza e Terapia Intensiva.
  • Descrivere i concetti e le fasi della catena dei soccorsi.
  • Descrivere l'applicazione del metodo CABDE nell'approccio al bambino critico.
  • Descrivere le priorità assistenziali del bambino in condizioni critiche.
  • Pianificare l'assistenza al bambino in condizioni critiche.
  • Descrivere la gestione delle vie aeree con tecniche di base ed avanzate.
  • Descrivere le caratteristiche della comunicazione/relazione in condizioni di emergenza con il bambino, parenti e l'equipe.

  • To know the most frequent pathologies in emergency and reanimation pediatrics, monitoring systems, procedures and controls necessary to assist a child in critical condition, treatment protocols of main acute pathologies, and functioning of ventilation devices used.
  • To learn the fundamentals of treatment of fractures in pediatric age.
  • To describe the concept of critical area from an organizational aspect.
  • To describe fundamental elements of legislation in force in Italy concerning the Health Emergency System.
  • To describe the organization of the 118 system, the Emergency Department, and Intensive Care.
  • To describe the concepts and phases of the relief chain.
  • To describe the application of the CABDE method in the approach to the child in critical condition.
  • To describe care priorities for the child in critical condition.
  • To make an assistance plan for a child in critical condition.
  • To describe the airway management with basic and advanced techniques.
  • To describe the characteristics of communication/relationship in emergency conditions, with the child, relatives, and clinical team.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Al termine del corso lo studente sarà in grado di conoscere:

INFERMIERISTICA PEDIATRICA CLINICA IN AREA CRITICA: 

  • Le patologie più frequenti in rianimazione pediatrica.
  • I sistemi di monitoraggio. 
  • Le procedure e presidi necessari ad assistere un bambino critico.
  • I protocolli terapeutici delle principali patologie acute.

TERAPIA INTENSIVA E RIANIMAZIONE PEDIATRICA: 

  • Saranno in grado di frequentare un reparto di Rianimazione pediatrica con adeguate conoscenze teoriche.

INFERMIERISTICA PEDIATRICA CLINICA IN AREA DELL’URGENZA

  • Dimostrare di aver assimilato le nozioni di base della Pianificazione assistenziale, apprese durante le lezioni, i seminari e le esercitazioni, per affrontare con efficacia l’assistenza ad un paziente pediatrico in condizioni critiche.

PEDIATRIA D’URGENZA: 

  • Acquisire un corretto approccio al bambino critico.
  • Frequentare un PS o un reparto di pediatria d’urgenza con le adeguate conoscenze.

ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA PEDIATRICA: 

  • Riconoscere le più importanti e frequenti patologie traumatiche che affluiscono in un pronto soccorso Pediatrico. 
  • Conoscere e confezionare i più comuni bendaggi e forme di immobilizzazione per le fratture più frequenti dell'arto inferiore e superiore. 
  • Conoscere i principi che regolano il trattamento delle più frequenti patologie congenite ortopediche. 
  • Fornire un adeguato supporto infermieristico al paziente con patologia ortopedica ed alla sua famiglia.

At the end of the course students will be able to:

CLINICAL PEDIATRIC NURSING IN CRITICAL SITUATIONS

  • Frequent pathologies in pediatric resuscitation.
  • Monitoring systems.
  • Procedures and protections necessary to assist a critical child.
  • Therapeutic protocols of the main acute diseases.

INTENSIVE THERAPY AND PEDIATRIC REANIMATION

  • Participate in a pediatric reanimation department, with adequate theoretical knowledge.

CLINICAL PEDIATRIC NURSING IN THE EMERGENCY DEPARTMENT

  • Demonstrate that they understand the basic care-planning concepts, learned during lessons, seminars, and exercises, in order to effectively treat a critically-ill pediatric patient.

EMERGENCY PEDIATRICS

  • Correctly approach the child in critical condition.
  • Participate in a PS or pediatric emergency ward with adequate knowledge.

PEDIATRIC ORTHOPEDICS AND TRAUMATOLOGY 

  • Recognize the most important and frequent traumatic diseases that result in pediatric emergency room visits.
  • Know and package the most common bandages and forms of immobilization, for the most frequent fractures of the lower and upper limbs.
  • Know the principles that regulate the treatment of the most common congenital orthopedic diseases.
  • Provide adequate nursing support to the patient with an orthopedic pathology, and to the patient’s family.

Oggetto:

Programma

INFERMIERISTICA PEDIATRICA CLINICA IN AREA CRITICA 

  • Come riconoscere un bambino critico.
  • Approccio assistenziale all’urgenza emergenza.
  • Principali patologie nelle urgenze pediatriche.
  • Assistenza al paziente con urgenze respiratorie. 
  • Assistenza al paziente con urgenze cardiocircolatorie. 
  • Assistenza al paziente con urgenze neurologiche. 
  • Assistenza al paziente con malformazione genetica.

TERAPIA INTENSIVA E RIANIMAZIONE PEDIATRICA

  • Criteri di accesso in terapia in intensiva.
  • Shock con particolare riferimento allo shock settico.
  • Caratteristiche di un ventilatore meccanico e principali modalità di ventilazione.
  • Saturimetria e capnografia.
  • Gestione del paziente ventilato.
  • Insufficienza respiratoria acuta, con gestione avanzata delle vie aeree.
  • Infezioni in Rianimazione.
  • Trauma cranico.

INFERMIERISTICA PEDIATRICA CLINICA IN AREA DELL’URGENZA

  • Definizione di area critica, paziente critico, Infermiere nell'organizzazione di area.
  • Normativa relativa al Sistema di Emergenza Sanitaria.
  • Organizzazione dei sistemi 118, Dipartimenti di Emergenza e Terapie Intensive.
  • Principi generali della catena dei soccorsi, la fase territoriale ed ospedaliera.
  • I mezzi di immobilizzazione e mobilizzazione atraumatica del bambino traumatizzato.
  • Il triage pediatrico intraospedaliero ed extraospedaliero.
  • Strumenti di valutazione in emergenza ed urgenza.
  • Priorità assistenziali al bambino che verte in condizioni cliniche avverse per coma, ustioni, intossicazioni, insufficienza respiratoria acuta.
  • Il carrello dell'emergenza.
  • La gestione delle vie aeree con tecniche di base.
  • L'interpretazione dei principali esami di laboratorio in urgenza e quadri emogasanalitici.
  • Il bisogno di comunicare in situazioni critiche.

PEDIATRIA D’URGENZA

  • Approccio assistenziale all’urgenza emergenza.
  • Principali patologie nelle urgenze pediatriche.
  • Urgenze respiratorie (bronchiolite, asma, laringite, inalazione corpo estraneo).
  • Urgenze cardiocircolatorie (presentazione dello shock, urgenze aritmiche, ipertensione).
  • Urgenze neurologiche (Crisi convulsive febbrili, stato di male epilettico, meningoencefaliti).
  • La disidratazione.
  • Abuso e maltrattamenti nel bambino. 
  • La gestione del dolore in P.S.
  • L’ecografia in urgenza.

ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA PEDIATRICA

  • Le fratture sia dal punto di vista del distretto anatomico che dal punto di vista delle generalità che regolano i principi che sono importanti per conoscere anche gli aspetti che possono influire negativamente sulla evoluzione in uno scheletro in accrescimento.
  • I principi di trattamento ortopedico delle fratture sia dal punto di vista incruento che cruento.
    Le complicanze delle fratture.
  • Le più importanti e frequenti patologie traumatiche che affluiscono in un pronto soccorso Pediatrico.
  • Le più frequenti patologie congenite ortopediche quali la displasia dell'anca, il piede torto congenito, il torcicollo miogeno congenito.
  • Le conoscenze base che consentono l'adeguato supporto al trattamento di tali patologie quali le trazioni a cerotto, il confezionamento di apparecchi gessati e la loro sorveglianza. 

CLINICAL PEDIATRIC NURSING IN THE EMERGENCY DEPARTMENT

  • Definition of critical area, critical patient, and nurse in the organization of the area.
  • Laws regarding the Emergency Medical System.
  • Organization of the 118 System, emergency departments, and intensive care units.
  • General principles of the rescue chain, in the field and hospital phases.
  • Means of immobilization and non-traumatic mobilization of traumatized children.
  • Pediatric triage inside and outside of the hospital.
  • Tools for evaluation in emergency situations.
  • Clinical priorities for the child in adverse conditions due to coma, burns, poisoning, or acute respiratory emergency.
  • Crash cart.
  • Airway management with basic techniques.
  • Interpretation of the main laboratory analyses in emergencies, including blood gas analyses.
  • Need to communicate in critical situations.

CLINICAL PEDIATRIC NURSING IN CRITICAL AREA

  • How to recognize a sick child.
  • Approach to the acutely ill child.
  • Major diseases in pediatric emergencies.
  • Respiratory emergencies.
  • Cardiovascular emergencies. 
  • Neurological emergencies. 
  • Intensive care of genetic diseases.

EMERGENCY PEDIATRICS

  • How to recognize a sick child.
  • Approaching the acutely ill child.
  • Major diseases in pediatric emergencies.
  • Respiratory emergencies (bronchiolitis, asthma, laryngitis, foreign body inhalation).
  • Cardiovascular emergencies (shock, arrhythmias, hypertension).
  • Neurological emergencies (febrile seizures, status epilepticus, meningoencephalitis).
  • Dehydration.
  • Child abuse.
  • Management of pain in the emergency department.
  • Bedside ultrasound in the emergency department.

INTENSIVE THERAPY AND PEDIATRIC REANIMATION

  • Criteria for admission to intensive care.
  • Knowledge of most of the frequent pathologies requiring paediatric reanimation, of monitoring methods, and how to use ventilation tools.
  • Shock, and specifically septic shock.
  • Characteristics of a mechanical ventilation, and the main methods of ventilation.
  • How to manage a patient under ventilation.
  • Acute respiratory distress syndrome airway management with advanced techniques.
  • Infections in the PICU.
  • Head trauma.

PEDIATRIC ORTHOPEDICS AND TRAUMATOLOGY

  • The goal is to give to the student basic knowledge regarding the fracture treatment in children. The student should be able to classify and recognize the most common fractures in children, and understand the main rules for choosing treatments. 
  • The most popular fracture treatments -- either conservative or surgical -- are discussed.
  • Main and most frequent complications linked to fractures in children.
  • One of the goals of the course is for students to recognize the main and most common fractures at pediatric emergency room admission, and for students to know and use the most frequent and useful braces and immobilization devices for the lower and upper limb.
  • Main pediatric orthopaedic congenital diseases are taught, such as developmental dysplasia of the hip, club foot, and congenital torticollis, and their treatment.
  • The student should know how to apply skin traction, and how to support the orthopaedic surgeon during a cast application.

Furthermore, some topics are emphasized, such as the nurse’s role in the ward, in order to promptly detect fracture complications, and support the patients and their families, from an orthopaedic point of view.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

Tradizionale, lezioni frontali e/o online (corsi blended con presenza a rotazione, per dimostrazioni pratiche di presidi e tecniche), in funzione delle disposizioni rettorali.  

Depending on the rectoral dispositions, lessons can also be held in mixed mode - in presence and/or online (blended courses with rotation presence for practical demonstration of device and techniques). 

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

In funzione delle disposizioni rettorali, si potranno anche effettuare esami (sia scritti che orali) in modalità mista - in presenza e/o online, sfruttando le piattaforme di Unito (Moodle, WebEx, ecc.).

Esame scritto 

Argomento: L’esame verte su tutti e 5 i programmi dei singoli moduli. 

Durata della prova: 75 minuti.

Numero di domande: L’intero insegnamento prevede una prova scritta con 75 domande a risposta multipla. Ciascun modulo prevede 15 domande a risposta multipla di cui solo una è la risposta esatta.

Determinazione del punteggio: Ad ogni risposta esatta viene attribuito un punteggio di 2 punti. La risposta non data o sbagliata vale zero punti.

La prova si intende superata con un punteggio minimo di 45 domande esatte.

45 domande = 18/30; ……   75 domande = 30/30

Esame orale

Per il modulo INFERMIERISTICA PEDIATRICA CLINICA IN AREA DELL’URGENZA è previsto il sostenimento di un esame orale aggiuntivo.

Depending on the rectoral provisions, exams (both written and oral) can also be carried out in mixed mode - in presence and / or online, using the UniTo platforms (Moodle, WebEx, etc.).

Written test

Topic: The exam covers all 5 programs of the individual modules.

Duration of test: 75 minutes.

Number of questions: The entire course includes a written test with 75 multiple choice questions. Each module has 15 multiple choice questions, of which only one is the correct answer.

Determination of score: For each correct answer a score of 2 points is awarded. No answer or a wrong answer yields zero points.

The test is considered passed with a minimum score of 45 correct answers.

45 questions = 18/30; ...... 75 questions = 30/30

Oral test

An additional oral test is required for the CLINICAL PEDIATRIC NURSING IN THE URGENT AREA module.

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

INFERMIERISTICA PEDIATRICA CLINICA IN AREA CRITICA

  • Nancy H.Diepenbrock “guida pratica in area critica ”Edizione italiana a cura di Angela Bruni.Mc Grow-Hill 2000.
  • Materiale didattico fornito dal docente.

TERAPIA INTENSIVA E RIANIMAZIONE PEDIATRICA

  • Manuale di terapia intensiva pediatrica. Rogers.

INFERMIERISTICA PEDIATRICA NELL’AREA DELL’URGENZA

  • Sasso L, Silvestro A, Rocco G, Tibaldi L, Moggia F. Infermieristica in area critica. McGraw-Hill, seconda edizione, 2012.
  • Società Italiana di Medicina Emergenza-Urgenza Pediatrica (SIMEUP).
  • Pediatric Advanced Life Support Manual, AHA 2015.

PEDIATRIA D’URGENZA

  • Società Italiana di Medicina Emergenza-Urgenza Pediatrica (SIMEUP).
  • Hearth Association “Manuale PALS” linee guida 2015.
  • BLS Simeup, Manuale linee guida 2015.

ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA PEDIATRICA

  • Cavavese F, Andreacchio A, Holveck J. Manuale pratico di Traumatologia Pediatrica. Timeo Editore, 2017.
  • Rondini G, Ferro E. Manuale di tecnica degli apparecchi gessati. AIISG 2016.

RECOMMENDED TEXTS

CLINICAL PEDIATRIC NURSING IN THE CRITICAL AREA

  • Nancy H.Diepenbrock “guida pratica in area critica ”Edizione italiana a cura di Angela Bruni.Mc Grow-Hill 2000.
  • Teaching material provided by the teacher.

INTENSIVE THERAPY AND PEDIATRIC REANIMATION

  • Manuale di terapia intensiva pediatrica. Rogers.

CLINICAL PEDIATRIC NURSING IN THE EMERGENCY DEPARTMENT

  • Sasso L, Silvestro A, Rocco G, Tibaldi L, Moggia F. Infermieristica in area critica. McGraw-Hill, seconda edizione, 2012.
  • Società Italiana di Medicina Emergenza-Urgenza Pediatrica (SIMEUP).
  • Pediatric Advanced Life Support Manual, AHA 2015.

EMERGENCY PEDIATRICS

  • Società Italiana di Medicina Emergenza-Urgenza Pediatrica (SIMEUP).
  • Hearth Association “Manuale PALS” linee guida 2015.
  • BLS Simeup, Manuale linee guida 2015.

PEDIATRIC ORTHOPAEDICS AND TRAUMATOLOGY

  • Cavavese F, Andreacchio A, Holveck J. Manuale pratico di Traumatologia Pediatrica. Timeo Editore, 2017.
  • Rondini G, Ferro E. Manuale di tecnica degli apparecchi gessati. AIISG 2016.



Oggetto:

Note

Modalità di erogazione: tradizionale, lezioni frontali e/o online (corsi blended con presenza a rotazione), in funzione delle disposizioni rettorali. 
Le modalità di svolgimento dell'attività didattica potranno subire variazioni in base alle limitazioni imposte dalla crisi sanitaria in corso. In ogni caso è assicurata la modalità a distanza per tutto l'anno accademico.

Delivery methods: depending on the rectoral dispositions, lessons can also be held in mixed mode - in presence and/or online (blended courses with rotation presence).

The methods of carrying out the teaching activity may vary according to the limitations imposed by the current health crisis. In any case, the remote mode is ensured throughout the academic year.

Oggetto:

Moduli didattici

Registrazione
  • Aperta
    Apertura registrazione
    01/03/2020 alle ore 00:00
    Chiusura registrazione
    31/12/2022 alle ore 23:55
    Oggetto:
    Ultimo aggiornamento: 20/10/2021 17:31