Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

ETICA E DEONTOLOGIA PROFESSIONALE

Oggetto:

ETHIC AND PROFESSIONAL ETHIC

Oggetto:

Anno accademico 2015/2016

Codice dell'attività didattica
MED3173
Docenti
Dott. Sarah GINO (Docente Responsabile del Corso Integrato)
Piera Antonella BENONE (Docente Titolare dell'insegnamento)
Dott. Riccardo FALCETTA (Docente Titolare dell'insegnamento)
Dott. Annamaria FANTAUZZI (Docente Titolare dell'insegnamento)
Corso di studi
[f070-c717] INFERMIERISTICA PEDIATRICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI INFERMIERE PEDIATRICO)
Anno
3° anno
Tipologia
--- Nuovo Ordinamento ---
Crediti/Valenza
4
SSD dell'attività didattica
M-DEA/01 - discipline demoetnoantropologiche
MED/43 - medicina legale
MED/44 - medicina del lavoro
MED/45 - scienze infermieristiche generali, cliniche e pediatriche
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Obbligatoria
Tipologia d'esame
Scritto ed orale
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di:

  • acquisire le nozioni giuridiche di natura penalistica e civilistica, affrontare i problemi medico- legali propri della professione infermieristica, in particolare il consenso informato, il segreto professionale, gli obblighi nei confronti dell’Autorità giudiziaria;
  • conoscere leggi e normative di pratica applicazione; 
  • riconoscere le lesioni di interesse medico legale;
  • conoscere i principi di Bioetica;
  • individuare e commentare gli articoli del Codice Deontologico degli Infermieri Italiani, con particolare riferimento alle tematiche di Bioetica e alla specificità della Pediatria. Inoltre, lo studente sarà in grado di selezionare, presentare e discutere un caso clinico d'interesse etico;
  • individuare le problematiche bioetiche che emergono in contesti multiculturali e sulle strategie per affrontarle nell’agire professionale;
  • conoscere le modificazioni del concetto di lavoro nel tempo e comprendere il tipo di lavoro che coinvolge il professionista sanitario;
  • conoscere il concetto di rischio occupazionale ed essere consapevole dei riflessi medico legali occupazionali nel nuovo quadro di riferimento normativo;
  • conoscere i principali rischi occupazionali, con particolare riferimento ai rischi connessi al lavoro del professionista sanitario;
  • essere consapevole del ruolo proattivo del lavoratore all’interno del Sistema di gestione della Salute e della Sicurezza del Lavoro (SGSSL).
Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

  • saper gestire un paziente dal punto di vista medico legale; 
  • saper individuare i reati che necessitano di una comunicazione all’autorità giudiziaria;
  • saper descrivere a fini medico legali le lesioni;
  • applicare i principi di bioetica alla professione infermieristica
  • consolidata consapevolezza in ordine agli obblighi e ai diritti del lavoratore in sanità come componente di una organizzazione sanitaria;
  • consolidata consapevolezza della correlazione diretta tra benessere organizzativo/lavorativo e qualità operativa e del servizio fornito dal professionista sanitario.
Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

Per ciascuna attività formativa indicata è previsto un accertamento conclusivo alla fine del periodo in cui si è svolta l’attività. Per gli insegnamenti articolati in moduli la valutazione finale del profitto è comunque unitaria e collegiale. Con il superamento dell’esame o della verifica lo studente consegue i CFU attribuiti all’attività formativa in oggetto. Le modalità dell'accertamento finale, possono comprendere anche più di una tra le forme previste e sono dettagliate all’inizio di ogni anno accademico dal docente responsabile dell’Insegnamento. Il periodo di svolgimento degli appelli d’esame viene fissato all’inizio di ogni anno accademico. Gli esami di profitto possono essere effettuati esclusivamente nei periodi a ciò dedicati e denominati “Sessioni di esame”. Le sessioni di esame sono fissate in quattro periodi: la I sessione nei mesi di gennaio/febbraio,  la II sessione nei mesi di giugno/luglio, la III sessione nel mese di settembre e la IV nel mese di dicembre

 

1. Esame scritto

L’esame scritto verte per ciascun insegnamento sull’intero programma e si compone di domande a riposta multipla (da 30 a 60) e di domande aperte (da 3 a 10) che verranno valutate in base ai seguenti criteri: a) completezza dei contenuti; b) chiarezza dell’esposizione; c) capacità di rielaborazione personale e di riflessione sulle tematiche affrontate

La durata della prova è complessivamente di 150 - 180minuti a seconda delle tematiche affrontate nelle domande aperte

 

2. Esame orale

L’integrazione con l’esame orale può essere richiesta dagli studenti per integrare la valutazione dello scritto o dal docente nel caso in cui lo scritto richieda chiarimenti.

 

 

 

Oggetto:

Programma

Elementi di diritto penale: Lesioni personali - Omicidio – Violenza sessuale -  Omissione di soccorso – Abbandono di incapace – Abuso di mezzi di correzione – Maltrattamenti in famiglia;

  • segreto professionale - Referto e Denuncia;
  • elementi di medicina legale civilistica; 
  • consenso informato – Trattamenti sanitari obbligatori;
  • conoscenza di leggi e normative di pratica applicazione: legge sulla privacy - Leggi sul trapianto di organi da cadavere e da vivente. Legge 194/1978 - Legge 40/2004;
  • concetti di responsabilità professionale;
  • elementi di traumatologia e patologia medico legale;
  • INAIL;
  • elementi di Bioetica;
  • ripresa dei contenuti del Codice Deontologico degli Infermieri Italiani;
  • professione infermieristica e valori etici;
  • principi di comportamento etico e responsabilità etica dell'infermiere;
  • il contributo dell'infermiere allo sviluppo della riflessione Bioetica;
  • il segreto professionale e il principio di non discriminazione secondo il Codice Deontologico dell'infermiere;
  • la tutela dei diritti della persona;
  • il rispetto della volontà del paziente con riferimento alla Pediatria: il consenso informato in pediatria e la comunicazione inferimiere-paziente pediatrico e famiglia;
  • obiezione e clausola di coscienza;
  • presentazione di casi clinici e relativa discussione in plenaria;
  • immigrazione e diritto alla salute;
  • la salute in contesti multiculturali e a forte tasso migratorio;
  • bioetica e differenza culturale;
  • altre bioetiche: introduzione alla bioetica in contesti culturali, religiosi e sociali differenti;
  • lo stress lavoro correlato, il burnout, il mobbing: le malattie connesse e le problematiche connesse alla valutazione del rischio, alla gestione del rischio ed alla sorveglianza sanitaria correlata;
  • la salute riproduttiva occupazionale maschile e femminile; gravidanza: problemi gestionali per la lavoratrice e principali rischi occupazionali;
  • Le problematiche di genere correlate al lavoro;
  • la promozione della salute. Il ruolo del medico del lavoro e del professionista sanitario

 

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

  • Puccini C., Istituzioni di medicina legale, Casa Editrice Ambrosiana 2003
  • Baima Bollone P., Medicina Legale, G. Giappichelli editore, Torino 2008
  • Canuto A., Tovo S., Medicina Legale e delle Assicurazioni, Piccin Editrice, Padova  1996
  • Papi L. , Elementi di Medicina Legale per Infermieristica, Edizioni Plus Pisa University Press 2009
  • Zagra M., Argo A., Madea B., Procaccianti P., Medicina Legale orientata per problemi, Elsevier srl, Milano 2011
  • Michele Aramini, Introduzione alla Bioetica, Giuffrè Edizioni, Milano.
  • Commentario al Codice deontologico dell'infermiere, a cura di Annalisa Silvestro, Milano, McGraw-Hill, 2009, pp. 213
  • Il Codice deontologico dell'Infermiere (2009)
  • Slides del corso, materiali e articoli distribuiti durante le lezioni.

 



Oggetto:

Moduli didattici

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 03/03/2016 11:56
Non cliccare qui!